La AMG Mercedes sceglie Bottas

Finalmente in AMG Mercedes hanno deciso chi prenderà il posto di Rosberg (ovviamente noi dal divano avremmo deciso diversamente)

Pubblicato il 16 Gennaio 2017 - Condividi su: Twitter, Facebook, Google+ - Tag di questo articolo: Formula1, F1-2017, AMGMercedes, Bottas, Rosberg

Nel pomeriggio di quello che i giornalisti italiani hanno battezzato blue Monday, tanto per non farci mancare nulla, la AMG Mercedes ufficializza l'ingaggio di Valtteri Bottas per il prossimo Campionato, con tanto di presentazione in fabbrica sulla scala. Roba che neanche Rossella O'Hara in Via col vento poteva ambire.

Dall'inizio dell'anno era chiaro che per il posto lasciato libero da Nico Rosberg sarebbe stata una corsa a due tra Bottas e Wehrlein. La matassa si dipana in tre mosse nell'arco di mezza giornata: prima viene annunciato il passaggio di Wehrlein in Sauber (con la Manor sulla via della chiusura, quindi?), poi la Williams richiama Felipe Massa in organico e infine, siccome tre piloti per due monoposto sono un po' eccessivi, viene svelato il segreto di Pulcinella, ovvero Valtteri in AMG Mercedes.

Vedi tweet allegato

Vedi tweet allegato - Credit: qui

Stay tuned for more throughout the week! In the meantime, a big thank you... and a very good night :) #GOBO77AS #F1 @ValtteriBottas @F1 https://t.co/k9KrRyjCq6

Scritto da Mercedes-AMG F1 su Twitter

Come al solito arriviamo all'angolo delle considerazioni. Una è velocissima: il nostro brasiliano preferito torna in Formula 1 dando buca, secondo i bene informati, alla Formula E, dopo un mese e mezzo di ritiro dalle competizioni. Un'eternità. La seconda invece è un po' più elaborata: se la AMG Mercedes ci avesse chiamato per sostituire Nico, sicuramente avremmo schiodato dal divano il sederone e saremmo andati a Stoccarda di corsa, a piedi, per firmare il contratto. In fondo, a chi è senza arte ne' parte in un mondo complicato come quello della Formula 1 e al massimo può ambire alla Coppa del biroccio spompato a Varallo Pombia, non cambierebbe nulla fare figure da cioccolataio con la scuderia migliore e un compagno di squadra di peso che sa come muoversi. In altre parole, e rispolverando il nostro passato di giocatori professionisti di Scala Quaranta con tante chiusure (degli altri) sul naso all'attivo, crediamo che Bottas abbia sicuramente pescato un jolly finendo nella scuderia sulla carta più competitiva, ma che dovrà essere in grado di gestire al meglio la situazione e giocarsi bene le sue carte per non essere usato e poi sputacchiato fuori da un sistema più grande di lui. Per capire l'aria che tira sarà sufficiente aspettare Febbraio e vedere i primi giri in pista. Sai che novità.

→ Copyright © 2006-2017 www.officialroar.altervista.org. → CopyrightHTML5CSS.